L’agenzia funebre, un lavoro che non conosce crisi

Il lavoro delle onoranze funebri non risente della crisi. Purtroppo, infatti, la natura ci ha fatto mortali e di conseguenza la presenza di un evento che non si può evitare – quale appunto è la morte – fa sì che di conseguenza il lavoro delle onoranze funebri non smetta mai di essere sulla cresta dell’onda.

Per questo motivo in genere si dice che i lavori nell’ agenzia funebre non conoscono crisi né diminuzione dei clienti o degli affari. Di certo il settore delle onoranze funebri è un business di un certo tipo dove la clientela non viene mai meno, ma questo non è sufficiente. 

Oggi infatti il mondo delle agenzie funebri è in continuo mutamento, sulla base dei cambiamenti della mentalità e della società, alle quali questo settore è molto collegato. 

Negli ultimi anni, in conseguenza alla liberalizzazione, il mercato delle onoranze funebri è cambiato: sono diventati più di 6mila, da 3mila che erano, gli operatori nel Paese. Questo rende il mercato molto concorrenziale, ma non necessariamente di qualità. Anzi, come si lamenta chi è nel settore da anni, la concorrenza è molto, troppo agguerrita e spesso avvengono comportamenti scorretti, soprattutto se si pensa alla delicatezza della materia di cui si occupano le agenzie funebri.

Servizi Agenzia funebre

 Oggi un’agenzia funebre è in grado di restare a galla se riesce a proporre un servizio completo e che, in un momento delicato come quello della morte, si dimostri professionale e rispettoso. Non solo: bisogna anche saper proporre servizi di diverso tipo che si sposino con le esigenze diverse dei vari clienti.

Si pensi ad esempio alle varie confessioni religiose, a chi vuole invece un’onoranza funebre laica, e via dicendo: una buona agenzia funebre deve tenere conto del fatto che esistono tante sensibilità e fedi diverse di fronte alla morte e deve essere pronta ad andare incontro, nei limiti del possibile, alle esigenze varie della clientela.  

Le tradizioni si evolvono, anche quelle relative alle esequie funebri: quindi una agenzia oggi per poter rimanere nel settore deve saper affrontare le sfide dei cambiamenti che derivano dalla modernità. Se è vero che la clientela non manca mai alle agenzie funebri, è vero anche che anche in questo settore c’è molta concorrenza e bisogna sapersi innovare ed essere flessibili, mantenendo però sempre il rispetto e la professionalità richiesta per il settore, per rimanere a galla. 

Non solo: il settore delle onoranze funebre deve anche saper incontrare una domanda sempre meno disposta, per motivi economici, a funerali sfarzosi e molto ricchi. Oggi c’è una buona domanda di riti più economici, con bare meno costose e minori addobbi funerari: per questo motivo bisogna essere in grado di presentare una vasta gamma di servizi che soddisfino anche le esigenze di chi cerca un buon servizio ad un prezzo abbordabile. Infatti c’è concorrenza anche nel settore dell’agenzia funebre, e sempre più persone controllano bene i prezzi ed i listini prima di scegliere a chi affidare le esequie della persona cara.